By Aldo Cibic & Matteo Cibic

La storia Table Joy è un curioso gioco a quattro mani tra zio e nipote. Uno scambio di modi di vedere e interpretare gli oggetti. Un confronto creativo in cui spiccano diversità e affinità. Ciò che accomuna Aldo e Matteo è il desiderio di produrre oggetti che in qualche modo sembrano esistere da sempre, arrivati fino a noi attraversando spontaneamente il tempo e le mode.

Visualizza prodottiNascondi prodotti

 

Aldo e Matteo Cibic

I prodotti disegnati da Aldo Cibic sono una gioiosa, coloratissima e un po’ anarchica famiglia di oggetti per la tavola. Sono vasi, caraffe, alzate e coppe che è possibile scomporre e ricomporre come si vuole, mescolando con fantasia colori, forme e materiali.

Gli oggetti di Matteo Cibic sono una famiglia di bizzarre creature in vetro, ispirate a qualche bestiario fantastico. La tavola diventa palcoscenico di forme felici, forme decisamente organiche e zoomorfe.Vasi, coppe e caraffe sembrano prendere vita, fluttuare come impalpabili creature del mare oppure trasformarsi in divertenti animali. Anche in questo caso il gioco è mescolare forme e funzioni. Per fare della tavola una inedita, ironica e poetica mise en scène.

 

 

“New Roman”, disegnata nel 2014 da Jaime Hayon rappresenta l’inizio delle Storie di Paola C. Si ispira al vasellame dell’impero Romano e trasforma le suggestioni dell’epoca in una celebrazione dell’artigianato contemporaneo, prendendo vita attraverso diversi materiali nobili, peraltro gli stessi materiali presenti nel catalogo di Paola C. La collezione combina in maniera raffinata forme sofisticate come l’anfora Titus e il tocco di umorismo che troviamo nella caraffa Augustus.

Visualizza prodottiNascondi prodotti

 

Jaime Hayon

Si ispira al vasellame dell’impero Romano e trasforma le suggestioni dell’epoca in una celebrazione dell’artigianato contemporaneo, prendendo vita attraverso diversi materiali nobili, peraltro gli stessi materiali presenti nel catalogo di Paola C. La collezione combina in maniera raffinata forme sofisticate come l’anfora Titus e il tocco di umorismo che troviamo nella caraffa Augustus.